Rock Financial Modelling Book a Course Now Enquire Re Consulting

Valutazione Del Mining

Sommario

Non conosci la tua NPV dal tuo CAT793? Non conosci il significato di Rapporti di Separazione / ROM / CHPP / Contenuto di Ceneri / numero di rigonfiamento del crogiolo / Cast and doze / SXEW / mulino a palle? Dopo il corso saprai cosa sono, dopo aver: guardato alla compagnia quotata X che possiede uan miniera di carbone e creato, “da zero”, un modello finanziario per la miniera di carbone. Inizieremo dal cose di poco conto per finire al dollaro, cioè inizieremo con i risultati di ricerca e poi vi aggiungeremo i costi tipici (ricerca / estrazione / lavorazione / manodopera / Capex / porto e rotaie, ecc.) e in aggiunta ipotesi di ricavo, per arrivare al flusso di cassa della miniera. Questo corso non è tutto lezioni – piuttosto ti metteremo al lavoro! A fine corso saprai come iniziare da un foglio vuoto di Excel, aggiungere i dati e valutare la fattibilità di un progetto per il carbone, e avrai imparato la struttura / architettura del modello per valutare progetti di mining in genere.

Ci cono molti corsi che offrono insegnamenti di finanza/valutazione del mining-perché scegliere il nostro?

Ia tua trainer, Emma McPherson, (Specializzata in Economia, Università di Sidney) ha lavorato per compagnie di mining, e continua a prestare consulenza alle aziende in modelling finanziaria, dagli studi di fattibilità (BFS a DFS) ai modelli di finanza di progetto, così da rimanere nell’ambito del mining. Nel 2011-2012 non ha rilasciato corsi di formazione, poiché ha lavorato full-time per due compagnie di mining, completando la modelling finanziaria su più di 4 miliardi di dollari australiani di azioni di carbone e oro. Ciò ha richiesto la revisione di vecchi modelli, costruendone di nuovi, l’aggiornamento con nuovi dati tecnici e Due Diligence, rapporti quotidiani con manager di miniera, ingegneri chimici, geologi e visite in miniera – cose che rendono più ricco il curriculum del nostro corso rispetto agli altri: i nostri insegnamenti sono sia qualitativi che quantitativi. Un altro motivo è che il nostro corso è uno dei più economici tra quelli offerti a livello globale in mining.

Parte A: Mining 101

Questo corso va oltre i numeri poiché trattiamo:

  • Parte della terminologia dell’industria del carbone che sarà impiegata nel costriure i modelli
  • Il boom del mining è finito? Alcuni dicono di sì, altri (sperando in una ripresa del ferro sui prezzi) direbbero di no, un buon indice di crescita del 7% in Cina direbbe di no, e il BREE (Dipartimento Australiano delle Economie delle Risorse e dell’Energia), direbbe che è probabile (basandosi sul loro comunicato del maggio 2013 riguardo ai progetti assegnati). Discuteremo molti aspetti.
  • Nel concentrarci sul carbone, riguarderemo brevemente un’altra classe: le terre rare- Cosa sono e il motivo per cui potrebbero essere “il prossimo affare”? Accenno – non sono davvero così rare – ma la Cina ha appena tagliato la loro fornitura. Vengono impiegate per molti oggetti della vita quotidiana: cellulari, schermi LCD, automobili ibride, poiché possiedono eccellenti qualità magnetiche e fotovoltaiche.

Parte B: Best Practice di Modelling Finanziaria & Introduzione alla Valutazione.

  • Excel: ti mostreremo qualche importante trucco di Excel e le funzioni incluse in Excel (che sembrano complicate, ma sono davvero molto semplici da costruire)-entrambi miglioreranno ampiamente la tua dimestichezza con il foglio di calcolo.
  • Sarai capace di completare le tue valutazioni più rapidamente e in modo più accurato, e in generale maneggerai una gran quantità di dati in modo più semplice, se seguirai i principi del best practice di modelling finanziaria. Durante il corso costruiremo dei modelli base, ma i modelli di mining potrebbero essere complicati, come i 50 anni di vita di una miniera-richiesti trimestralmente (quindi 200 colonne), 23 diverse miniere, 5 differenti minerali, 10 diverse valute e rispettivi programmi di hedging. Da qui esamineremo gli aspetti fondamentali per la costruzione di un modello solido e i modi per evitare gli errori più comuni.
  • Valutazione 101: Come valutare un business: DCF o multipli? Cosa significano, e quale si addice ai diversi tipi di business. Valore terminale: cos’è e come calcolarlo? Quando serve un valore terminale e quando no? Quale fattore di crescita usare? Cos’è il modello di crescita Gordon? I flussi di cassa vengono ricevuti a inzio anno, a metà anno o alla fine, e come gestire ciò? (la tempistica del flusso di cassa può avere un effetto sostanziale sull’NPV).

Parte C: Costruire il Modello per una Miniera di Carbone

img-hayPointPort

  • Progettazione/ flusso logico/ set-up del modello/ Cover e Foglio del log/ Mappe del Modello / creazione del controllo degli errori in itinere (più ce ne sono, minore è la possibilità di errore).
  • Date: inseriscile nel foglio degli input-e tutte le altre pagine deriveranno da esse. Evita gli errori comuni come avere periodi diversi nello stesso foglio.
  • Inputs-quantità e qualità del carbone: facciamo riferimento agli input che ci derivano dalla Due Diligence tecnica / relazioni geologiche, come lo strato geologico e la qualità del carbone
  • Inputs: Spese per immobilizzazioni (Capex): Necessario: I requisiti dipenderanno dal progetto della miniera (grandezza delle cave, luogo dei vari strati di carbone, e velocità in cui verranno estratti)
  • Inputs: Capex: Infrastrutture: Alloggi per lo staff sul sito, CHPP (piano di lavorazione per il trattamento del carbone), energia aggiuntiva richiesta (linee input e generatori), costruzione di nuove strade, costruzione di strutture per il caricamento sui treni.
  • Inputs-Costi di operazione fino all’ “ingresso della miniera” (Opex) : costi di produzione : dai costi di pre-fattibilità all’estrazione e poi alla lavorazione (CHPP)
  • Input – Opex successivo alla creazione dell’ingresso della miniera: Esamineremo i costi tipici, i costo di ferrovia (sopra e sotto) e porto.
  • Inputs-Opex: Altro: costi delle vendite, costi di amministrazione e diritti
  • Ricavi-Qualità: Classificare gli output: basandosi sulle qualità, alcune delle quali elencate sotto. Gli input saranno PHCC (Carbone Combustione Duro Premium), SHCC (Carbone Combustibile Duro Standard), SCC (Carbone Combustibile Semi-Duro), SSCC (Carbone Combustibile Semi-Morbido), LVPCI (Iniezione di Carbone Polverizzato Poco Volatile), Carbone Termico – o si collocano a metà tra queste classificazioni/un output ibrido? Ancora, gli strati geologici produrranno una vasta gamma di qualità di carbone, e così i vari “sconti” che dovranno essere applicati al prezzo standard/di riferimento del prodotto.table
  • Ricavi-Prezzo: Dopo aver classificato gli output come attribuisci un prezzo? Se hai un tempo di operazione e un contratto di vendita hai un prezzo, ma se stai conducendo uno studio sulla fattibilità per una miniera devi ottenere una previsione del prezzo – teniamo in considerazione diverse fonti.
  • Inputs di Debito e calcoli: Il progetto può non avere debiti allo stato attuale, ma è utile aggiungerli nelle righe/calcoli per un possibile utilizzo futuro.
  • Outputs (Trimestralmente): Costruzione vs Fasi di operazioni / Creazione dei calcoli per giungere al flusso di cassa / Capitale Circolante / Output di Redditività base: EBITDA, Deprezzamento, EBIT, Utili Ante-Imposte, NPAT.
  •  Outputs (Annuali): gli stessi dati mostrati annualmente – e come farlo in poche mosse (Argomenti da trattare: bilanci vs flussi, % di output, rateizzazione delle imposte)
  • Utilizzando il flusso di cassa della miniea, calcolare la valutazione via DCF.
  • Revisione: In aggiunta ai numerosi controlli degli errori creati fino a questo punto, occorre fare un controllo finale: vedremo vari strumenti di revisione disponibili, sia in Excel che alcuni software in commercio. Creerai poi un modello ombra/”scorciatoia” che è un buon modo per verificare la bontà del modello principale.
  • Analisi dello scenario: Vedremo varie sensitività: prodotto termico anziché SHCC / crollo del prezzo del carbone / incremento dei costi capex e opex.
  • Presentazione: Quali degli strumenti di Excel sono più adatti per la tua presentazione / sommario: Grafici? Grafici fluttuanti? Tavole pivot? Tavole Dati? Tavole normali? Incoraggiamo i nostri studenti a dirci come utilizzano Excel nella quotidianità del loro lavoro/vita, così da rimandarli a lavoro 10 volte più produttivi! Hai la necessità di mostrare la differenza (e il motivo) tra due punti temporali o due punti di misurazione (come per esempio i costi dello scorso Anno Finanziario rispetto a questo, o il cambio in NPV nel caso base vs quello in un caso sensibilizzato)? Se è così i “grafici fluttuanti” (chiamati anche “ponte” -poiché mostrano il ponte (o i gradini) da A a B) potrebbero essere lo strumento migliore. …O hai sempre dovuto ri-categorizzare i costi, frammentandoli, in modi diversi (per miniera / paese / categoria di costo / ecc.)? Se è così le tavole pivot potrebbero rivelarsi lo strumento più adatto. Mostriamo anche come creare dei grafici d’impatto e tavole in poche mosse.